Abstract

Gestione clinica di casi di morso profondo in tecnica straight-wire con l'uso del doppio arco di intrusione

Il morso profondo è una delle malocclusioni più comuni ed è difficile da trattare con successo. L'overbite ideale può variare tra i 2 e i 4 millimetri. Un over-bite aumentato può essere corretto mediante estrusione dei denti posteriori o mediante l'intrusione dei denti anteriori ovvero mediante la combinazione delle due metodiche. La scelta del trattamento si basa sull'eziologia del morso profondo, sulla dimensione verticale, sulla relazione dei denti con le strutture dei tessuti molli e infine sulla posizione del piano occlusale. La tecnica del filo diritto offre diverse strategie per correggere queste problematiche, come il posizionamento individualizzato dei brackets anteriori e posteriori, o l'utilizzo di archi a curva inversa. L'utilizzo di archi a curva inversa comporta considerazioni specifiche sulla gestione del torque, così come il posizionamento dei brackets non al centro della corona clinica. L'utilizzo del doppio arco di intrusione o delle leve di intrusione può facilitare la meccanica e il raggiungimento degli obiettivi di trattamento.


Obiettivi di apprendimento

1) Individuare le possibili cause del morso profondo; 2) Pianificare la gestione del morso profondo in tecnica straight-wire.